Vacanza in Thailandia con sorpresa al rientro.

Donna 35 anni Larva Migrans Cutanea1
0

Donna di 35 anni con una lesione lineare serpiginosa rosso vivo alla coscia e lieve prurito.
Nel corso dell’anamnesi la paziente riferisce di essere rientrata dalla Thailandia circa un mese prima.
Questo conferma il sospetto diagnostico di infestazione da Larva Migrans cutanea, un’infestazione della cute da parte di un Nematode (Ancylostoma sp), un verme uncinato che penetra nella pelle. L’infestazione di solito è dovuta al contatto con suolo contaminato da feci di cani, gatti o di altri animali lungo le spiagge tropicali.
Questo parassita, dopo essere penetrato nella cute, tende a migrare scavando cunicoli nella pelle, che per l’attivazione di un processo infiammatorio diventano rossi, formando tunnel tortuosi, a volte a forma di serpente, leggermente in rilievo e accompagnati di solito da intenso prurito.
La parte del corpo più colpita sono i piedi, dato che si cammina scalzi sulla spiaggia, ma quando ci si sdraia l’infestazione e le lesioni cutanee possono insorgere in qualsiasi zona a contatto con il suolo.
A causa del prurito e del conseguente grattamento si possono riscontrare escoriazioni e sovra-infezioni batteriche secondarie.
Il parassita rimane localizzato nella pelle e non riesce a penetrare negli organi interni, spesso viene eliminato dallo stesso paziente con il grattamento.
La terapia si basa su alcuni farmaci specifici antielmintici.